Ricoh: un mese alla tutela dell’ambiente

Tags: document management, documenti, mercato, news, politiche ambientali, Ricoh, Roberto Ghibaudo, sostenibilità, tecnologie

Giugno è il mese dell’ambiente in Ricoh. Con la formula ‘Ricoh Global Eco Action Month’, la multinazionale giapponese dedicherà un mese ai temi della sostenibilità ambientale grazie al coinvolgimento dei dipendenti di tutto il mondo, Italia inclusa. Come parte di questo programma, la notte del 5 giugno (World Environment Day delle Nazioni Unite) verranno spente le luci notturne di tutte le filiali del Gruppo e le insegne con il logo Ricoh, ad eccezione di quelle ecosostenibili.

Il ‘Ricoh Global Eco Action’ è stato introdotto nel 2006 con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sulla sostenibilità ambientale tra i dipendenti Ricoh di tutto il mondo invitandoli ad assumere comportamenti eco-sostenibili. Al motto di “THINK & ACT. Think and act on your own”, i dipendenti vengono incoraggiati a impegnarsi nella conservazione dell’energia al lavoro e a casa, a partecipare a iniziative ambientali e a compiere azioni per la tutela dell’ambiente. Le iniziative e gli eventi vengono comunicati mediante poster informativi, e-mail, Facebook e altri canali come ad esempio il portale ambientale e la intranet. Ricoh vuole diffondere il più possibile l’attenzione all’ambiente e per questo invita i dipendenti a coinvolgere famiglie, amici, fornitori e clienti.

I pannelli eco-compatibili

Per dare un ulteriore contributo alla conservazione dell’ambiente la notte del 5 giugno (il World Environment Day delle Nazioni Unite) Ricoh terrà spente le insegne con il logo e le luci notturne di tutte le filiali del Gruppo. Resteranno invece accesi i pannelli ecocompatibili di New York (Times Square), Londra e Sydney. I pannelli sono alimentati al 100% da energia eolica e solare e restano spenti quando non ci sono le condizioni atmosferiche necessarie al funzionamento, aumentando così la consapevolezza ambientale delle persone e promuovendo una società sostenibile. Lo sviluppo di questi pannelli è iniziato nell’aprile del 2009. L’installazione del primo pannello è avvenuta a Times Square, New York, nel 2010 e altri due sono stati successivamente installati a Londra e a Sydney. I consumi energetici dei tre pannelli si attestano in totale attorno a 150,000 wh al giorno.

In Italia

“Anche Ricoh Italia – commenta Roberto Ghibaudo, Direttore Service, Quality and Environment di Ricoh Italia – sviluppa nel mese di giugno una serie di iniziative green e di attività di sensibilizzazione verso la tematica ambientale, tra cui una mostra con foto scattate dai dipendenti che valorizzino le bellezze della natura oppure denuncino il degrado delle stesse. Per il 5 giugno abbiamo organizzato una giornata a ‘km 0’ nella cucina aziendale in cui verranno acquistati prodotti  a ‘km zero’ e privilegiati i prodotti di stagione come anche i cibi e gli ingredienti che possono essere preparati con particolari tipologie di cottura a basse temperature”.

Oltre a coinvolgere i dipendenti, Ricoh Italia si impegna di trasmettere anche all’esterno l’importanza della tutela ambientale. Questo mediante attività di formazione nell’ambito del progetto il ‘Giardino Incantato’ realizzato presso la scuola dell’infanzia e primaria di via Fiume nel Comune di Vimodrone.

“Stiamo organizzando una giornata in cui i bambini saranno coinvolti in giochi e laboratori per ‘toccare con mano’ cosa sia la biodiversità e capire perché sia importante salvaguardarla – conclude Ghibaudo –. Coinvolgere le generazioni future nella tutela del nostro territorio è fondamentale per ottenere risultati anche nel lungo periodo e questo è un aspetto fondamentale dell’idea di Responsabilità Sociale di Ricoh”.

www.ricoh.it

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.