Autodesk PLM 360 supporta l’innovazione in modalità cloud

Tags: Autodesk, Brian Roepke, Internet of Things, PLM 360

I produttori di dispositivi connessi si affidano a servizi basati su cloud per semplificare la gestione del ciclo di vita del prodotto

 

Cloud e Internet of Thing, due scatole cinesi, una dentro l’altra. La notizia è che i vantaggi legati a un utilizzo in cloud di soluzioni per l’industria sta letteralmente facendo boom.
Lo riferisce Autodesk, che registra un trend positivo nella vendita di soluzioni – come il proprio servizio PLM (Product Lifecycle Management) basato su cloud – tra le aziende che producono dispositivi connessi alla rete che alimentano l’Internet of Things (IoT).
Grazie all’utilizzo di PLM 360, queste aziende sono in grado di progettare e produrre un’ampia gamma di dispositivi innovativi che rendono ancora più sottile il confine tra hardware e software: dai caschi per moto che integrano sistemi di navigazione ai dispositivi che consentono agli automobilisti di guidare in modo più sicuro e intelligente.

Brian Roepke, Autodesk

Brian Roepke, Autodesk

“Le aziende che operano in quest’area in rapida via di sviluppo stanno definendo e creando l’IoT,” ha dichiarato Brian Roepke, Direttore Product Lifecycle Management products di Autodesk. “Al ritmo in cui si muovono, queste aziende fanno molto affidamento sulle tecnologie basate su cloud poiché sono l’unico strumento che permette loro di innovarsi rapidamente”.
A differenza dei servizi PLM tradizionali, PLM 360 è semplice da utilizzare, affidabile e accessibile. Non vi è alcun hardware da installare e o lunghe implementazioni da gestire: i clienti sottoscrivono un abbonamento e configurano il sistema, utilizzando la funzionalità di drag-and-drop per creare un potente sistema PLM che risponde perfettamente alle loro esigenze.
Questo spazio di lavoro centralizzato permette ai clienti di affrontare al meglio tutte quelle sfide legate allo sviluppo e commercializzazione di un nuovo prodotto innovativo: dalla gestione delle distinte al rapporto con i fornitori fino a tutte le problematiche legate alla qualità e alla conformità.
“L’ampia diffusione dell’IoT sta creando una nuova era di innovazione del prodotto”, ha continuato Roepke. “Il fascino di un’offerta basata su cloud come PLM 360 non potrà che continuare a crescere tra queste aziende che forniscono al mercato prodotti connessi di prossima generazione”.
http://www.autodesk.it

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.