Data Analytics e Machine learning incontrano la passione per il mare

Data Analytics e Machine learning incontrano la passione per il mare

Tags: data analytics, machine learning, open innovation, Teorema

Un incontro fra passioni. Per il mare, per l’innovazione, per le sfide. Sono questi i  presupposti alla base del connubio fra Teorema Engineering, Wärtsilä Italia e il Team Luna Rossa, per prepararsi alla 36esima America’s Cup del 2021.

Teorema nasce e affonda le sue radici nel mare di Trieste, come IT Factory. Wärtsilä è un gruppo internazionale che produce sistemi navali terrestri per la gestione dell’energia e la navigazione per mare. Luna Rossa è lo scafo che rappresenta l’Italia nel percorso di regata della Coppa America.

Data Analytics e Machine learning incontrano la passione per il mare

Sulla destra: Michele Balbi, Francesco Mongelli e Guido Barbazza

Applicare i processi di Data Analytics e Machine learning alla sfida sportiva più antica del mondo e all’affascinante e impegnativo percorso che Luna Rossa ha intrapreso per sfidare il detentore: ecco l’obiettivo alla base del fortunato incontro, avvenuto proprio all’interno della triestina Area Science Park. Un progetto innovativo e unico per sviluppare soluzioni da applicare nella realizzazione della barca che parteciperà alle prossime competizioni.

La 36esima edizione dell’America’s Cup si disputa in Nuova Zelanda, a Auckland, nel 2021: un solo scafo avrà il diritto di sfidare il vincitore della precedente edizione, team New Zealand. Il diritto a lanciare il guanto della sfida si deciderà in due anni di regate, a partire dall’estate 2019.

E Luna Rossa avrà a disposizione il sistema realizzato da Wärtsilä e Teorema attraverso il quale analizzare ed elaborare i dati telematici ottenuti dal monitoraggio delle performance e dai test di simulazione, in grado di assistere l’equipaggio in tutte le decisioni.

Teorema e Wärtsilä Italia, in qualità di partner tecnologici, stanno curando ogni singolo processo, a partire da monitoraggio e interpretazione dei dati. La sfida successiva sarà definire l’algoritmo di analisi più adatto da cui sarà impostato il Training Model corretto in vista del varo dell’imbarcazione che parteciperà all’America’s Cup. Ulteriori iterazioni, prove in mare e utilizzo di digital twin consentiranno di apprendere e raccogliere ancora più dati e ottenere un sistema sempre più definito e complesso a cui il team Luna Rossa potrà affidarsi per affrontare con successo la competizione.

Secondo Michele Balbi, fondatore e Presidente di Teorema, “il Progetto Luna Rossa è un esempio concreto delle grandi opportunità che possono nascere dall’unione di competenze nel campo industriale e dell’innovazione tecnologica”: “Condividiamo pienamente l’obiettivo che il team Luna Rossa ha sottolineato fin da subito. Vincere”.

Fin dalla sua fondazione infatti, l’IT Factory triestina ha definito che il suo nome fosse sinonimo di innovazione, tanto che i primi ragionamenti sull’Intelligenza Artificiale risalgono a più di 10 anni fa.

Così, quando Luna Rossa ha chiesto a Wärtsilä, nel 2017, delle soluzioni in questo settore, la risposta è stata positiva e il collegamento immediato: “Crediamo fermamente nell’Open Innovation e nell’idea di co-creation e abbiamo coinvolto Teorema vista la perfetta sintonia nel condividere idee e visioni per l’evoluzione e lo sviluppo delle Smart technology”, ha affermato Guido Barbazza, Presidente e CEO di Wärtsilä Italia.

Sull’altro fronte, Francesco Mongelli, Navigatore di Luna Rossa e parte attiva nella fase progettuale, crede fermamente nella contaminazione di background ed esperienze: “Ci siamo tuffati in questo progetto con l’obiettivo di adottare un punto di vista e un modo di ragionare che sia il più possibile differente dal nostro, così da ampliare la visione di insieme anche a dettagli nuovi”. La maggior parte del successo della regata viene costruita prima, già adesso.

Veronica Pastaro

Veronica Pastaro, laureata in Cultura e Storia del Sistema Editoriale, è redattrice della casa editrice Este. Dopo aver conseguito il master di II livello Professione Editoria Cartacea e Digitale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha collaborato con testate sportive online e piccole case editrici librarie.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.