Sinfo One, Tönnies e FAI I azionisti di minoranza

Tags: Fondo Agroalimentare Italiano I, Sinfo One, Tönnies

Tönnies e il Fondo Agroalimentare Italiano I (FAI I) entrano in Sinfo One come azionisti di minoranza. In questo modo il leader nella progettazione e sviluppo di sistemi informatici innovativi, fino a oggi azienda familiare, si consolida per velocizzare e confermare il processo di crescita su mercati internazionali già in corso.

Al vertice dell’azienda resta la famiglia Pomi, con Rosolino Pomi nel ruolo di Presidente, Paola Pomi di Amministratore Delegato e Patrizia Pomi di Consigliere: confermata anche la squadra – si legge nel comunicato stampa – e l’azienda è pronta a inserire nuove leve per permettere una crescita ancora più sostenuta.

L’operazione di entrata nel capitale di Sinfo One di Tönnies e il Fondo Agroalimentare Italiano I permette alla famiglia Pomi di iniziare una nuova tappa dello sviluppo della software integrator fondata nel 1984 a Parma attraverso tre direttrici: partecipare attivamente al processo di consolidamento del settore, come azienda aggregante, allargando l’offerta commerciale, puntando alcuni segmenti specifici; mantenere e rinforzare la leadership, creando sinergie commerciali, anche con gli azionisti; sfruttare gli investimenti nell’IT che le aziende agroalimentari stanno effettuando (al fine di soddisfare criteri di accuratezza, di controllo, qualitativi, di ottimizzazione dei processi, di reportistica più pertinente e l’utilizzo di nuove funzioni, ecc.).

Pomi Sinfo One tonnies FAI IPer Sinfo One è quindi l’occasione per accelerare il suo sviluppo che già la vede tra i leader nell’ambito della system integration in Italia e, dal 2013, anche all’estero. Con un volume d’affari di circa 17,5 milioni di euro, l’azienda esporta le proprie competenze e il suo ERP proprietario (Si Fides) in tutto il mondo e ha al proprio attivo importanti progetti per multinazionali nei principali Paesi europei (Germania, Regno Unito, Francia, Spagna, ecc.) ed extraeuropei (Usa, Canada, ecc.). Dal 2016 Sinfo One fa parte della joint venture Redfaire International che riunisce i più importanti partner di consulenza Oracle nel mondo.

Sinfo One è rafforzata dall’ingresso dei nostri partner, specialisti dei settori di nostra pertinenza, ed è ancora più motivata, in un mercato sempre più competitivo, per affrontare nuove sfide nazionali e internazionali”, ha dichiarato Paola Pomi.

Le ha fatto eco Christian Kreuter, Amministratore Delegato di Tönnies: “Tönnies è leader nell’innovazione del settore carni e ritiene che, nelle sfide di ottimizzazione dei processi e razionalizzazione dei costi nonché nello sviluppo dei nuovi mercati, le tecnologie siano uno leva indispensabile. Cerchiamo sempre il meglio e riteniamo che Sinfo One sia il partner tecnologico strategico per il raggiungimento degli obiettivi di crescita e innovazione necessari a consolidare la nostra posizione europea e globale”.

Soddisfazione anche da parte di Francesco Orazi, Responsabile di FAI I: “Il nostro fondo, specializzato nel settore agroalimentare, aiuta aziende innovative e a crescere e competere sui mercati internazionali. Sinfo One ha una leadership indiscussa su questo mercato, sia su temi tecnologici sia su temi organizzativi relativi a tutta la filiera dei mercati di nostro interesse”.

Per approfondire le attività di Sinfo One, leggi l’inserto con le voci dei clienti sul numero di Settembre 2018 di Sistemi&Impresa.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.