Il percorso di trasformazione del settore manifatturiero secondo una ricerca di Oxford Economics: le risposte di PTC

Tags: plm, PTC, Stefano Rinaldi

La domanda è sempre più sofisticata, i prodotti sempre più complessi e innovativi all’interno di costi e tempi che si accorciano. Per competere non basta ottimizzare, bisogna avere la capacità di gestire la produzione di idee innovative. È necessario ridefinire le modalità con le quali i prodotti vengono ideati, progettati, prodotti e messi sul mercato. E il servizio ha un’incidenza sempre maggiore. In sintesi, il settore manifatturiero sta vivendo un importante periodo di trasformazione e PTC, fornitore di soluzioni tecnologiche che aiutano i clienti a trasformare il modo con quale realizzano e supportano i loro prodotti lungo l’intero ciclo di vita del prodotto, ha analizzato i fattori che stanno alla base questa trasformazione con una ricerca che ha coinvolto 300 dirigenti del settore manifatturiero in Usa, Cina, Giappone e Germania. Il 68% dei dirigenti coinvolti si aspetta che la propria azienda subirà un processo di trasformazione nei prossimi tre anni.

Stefano Rinaldi, SVP e General Manager PTC

Stefano Rinaldi, SVP e General Manager PTC

“Il vero vantaggio competitivo – esordisce Stefano Rinaldi, SVP e General Manager – è raggiungibile solo mediante una sinergia tra progettazione, pianificazione ed esecuzione dei servizi, management e processi di produzione che consentano all’innovazione di evolvere dalla concezione all’esecuzione, creando un circuito chiuso di feedback capace di garantire miglioramento e allineamento costante all’interno dell’azienda”.

Iniziative chiave per la trasformazione
La ricerca ha evidenziato che le iniziative di successo affondano le radici in tre tematiche:

Ripensamento di strategia e pianificazione: l’importanza delle decisioni aziendali relative a modalità di progettazione, approvvigionamento, produzione e assistenza per i prodotti e il modo in cui tutti questi processi vengono coordinati mette in secondo piano l’esecuzione operativa come fattore competitivo per la maggior parte dei settori. Sempre più importanza viene data al coordinamento di strategia e pianificazione tra le divisioni di progettazione e assistenza, con una crescita dall’attuale 54% al 73% in un orizzonte di tre anni.
L’assistenza come imperativo: il 77% degli intervistati appartenenti al livello dirigenziale più elevato (C-Level Executive) ha individuato nell’ottimizzazione dei servizi il modo migliore per differenziare i propri prodotti sul mercato.
Promozione dell’innovazione in ogni ambito: L’enfasi sull’innovazione crescerà durante il prossimo triennio che vedrà un impegno maggiore per quanto riguarda strategia e produzione del prodotto.
Oxford Economics conclude che una trasformazione ben pianificata è in grado di garantire risultati significativi. Per quantificare tali risultati, il report include un modello d’impatto aziendale che valuta in che modo le nuove priorità della trasformazione possono influire su ricavi e costi. Il modello presuppone una ‘curva di prioritizzazione’, che monitora l’enfasi posta su ciascuna di queste tre attività per stimarne i risultati finanziari. Secondo lo studio, i produttori potrebbero adottare più strategie in risposta ai cambiamenti del mercato. Tra i risultati più rilevanti troviamo:

• Il concetto di ‘progettazione ovunque, costruzione ovunque, assistenza ovunque’ crescerà del 125% in tre anni;
• I prodotti, come componenti meccanici, elettronici e software, diventeranno più intelligenti e vedranno una crescita del 38% a livello mondiale;
• Entro il 2015, il 65% delle aziende manifatturiere utilizzerà contratti di assistenza basati sulle prestazioni. Inoltre, nei prossimi due anni, il 56% delle aziende utilizzerà strumenti di diagnostica remota;
• Stampa 3D e additive manufacturing vedranno un aumento dell’utilizzo del 123%;
• Il numero di produttori che sfruttano in misura sempre maggiore le proprie supply chain raddoppierà nei prossimi tre anni.

Il percorso di trasformazione interessa anche le aziende di medie e piccole dimensioni. In Italia sono 60.000 gli utenti che utilizzano PTC per risolvere un problema legato allo sviluppo del prodotto. Se la complessità aumenta, PTC ha le risposte per affrontarla.

www.ptc.com

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.