Accenture Customer Innovation Network, l’hub per la digital transformation

Tags: Accenture, hub accenture, milano, open innovation

Accenture ha aperto a Milano il suo hub più ampio dedicato ai settori del Retail, della Moda e dei Beni di consumo: l’ACIN (Accenture Customer Innovation Network). L’azienda mette a disposizione, in Piazza Gae Aulenti a Milano, un ambiente dove “è possibile immaginare, esplorare, scoprire e sviluppare la frontiera dei nuovi servizi digitali“, un luogo quindi in cui risolvere le grandi sfide che attendono le aziende: dall’utilizzo dei social media alla nuova ondata di applicazioni nel campo dell’intelligenza artificiale. L’Open Innovation è la filosofia su cui si basa il centro.

“L’ACIN di Milano è in grado di supportare le organizzazioni che cercano di guadagnare competitività, mettendole in connessione con il più ampio ecosistema digitale, aiutandole a creare nuove opportunità di business in un’epoca in cui l’innovazione è un elemento critico per la crescita dell’intero Paese. La rinomata conoscenza italiana dei settori moda e alimentare rende Milano lo scenario perfetto per guidare i nostri clienti a una migliore comprensione dei trend emergenti e dei consumatori, nonché per assicurare che idee originali si traducano in soluzioni innovative in grado di alimentare le performance aziendali”, ha detto Angelo D’Imporzano, Senior Managing Director di Accenture, Responsabile Consumer Goods & Retail per Europa e America Latina.

L’hub milanese è l’ultimo degli investimenti che Accenture ha fatto in Italia, come ha ricordato Fabio Benasso, Presidente e Amministratore Delegato di Accenture Italia: “Accenture dedica all’Italia investimenti costanti, a riprova del nostro impegno verso l’economia italiana che crede nell’innovazione. Abbiamo realizzato nel Paese una serie di hub che offrono supporto alle aziende nell’accelerazione della loro agenda di trasformazione digitale. Il nuovo ACIN milanese nasce come riferimento a livello globale per le aziende che vogliono essere leader dell’innovazione e fornisce ad Accenture un ambiente in cui i nostri clienti possono immaginare nuovi modelli di business ed esplorare l’evoluzione della customer experience”.

Cosa c’è all’interno dell’ACIN

Gli ambienti presenti all’interno dell’hub di Accenture seguono la filosofia aziendale delineata all’inaugurazione. All’interno degli spazi è possibile trovare una ‘Sala Plenaria‘, sede della conferenza, modulabile in tre spazi: ‘Insight’, una sala incentrata sul ruolo degli Analytics, con particolare riferimento al settore Fashion e Consumer goods. Il protagonista di questo spazio è ‘l’Interactive Digital Command Center‘, uno strumento di marketing intelligence capace di sintetizzare in maniera analitica una serie di dati e di generare insight volti al miglioramento della customer experience; ‘l’Action room’, invece è dedicata al tema Finance, qui vengono illustrati i miglioramenti che l’intelligenza artificiale può apportare alle aziende, in termini di gestione del budget, riduzione dei costi e scelte di investimento sostenibile; la ‘White room’ è uno spazio dedicato a mostrare la gestione del ciclo di vita del prodotto di moda, dall’ideazione alla produzione, fino al lancio sul mercato e al ritiro.

La tecnologia non pervade solo le aziende, ma anche le abitazioni private. Per questo nell’hub è stata allestita una ‘Connected home’: un ambiente modulato in tre spazi che riproduce la giornata tipica del consumatore, una casa in cui tutte le funzionalità sono collegate tra loro e gestite da un’intelligenza artificiale in maniera semplice e intuitiva. Lo scopo è quello di mostrare che attraverso la raccolta è l’analisi dei dati sulle preferenze del consumatore, le aziende sono in grado di fornire servizi personalizzati e di soddisfare i bisogni prima che vengano manifestati. Nell’hub, poi, è presente uno spazio allestito come una digital fashion boutique, dotato di tecnologia nascosta: il cambiamento delle modalità di ingaggio del cliente e le funzionalità messe a disposizione dal digitale possono essere utilizzate per fornire al consumatore un’esperienza di acquisto interattiva e multicanale.

Nello spazio milanese di Accenture è possibile avere un assaggio di cosa sarà la spesa nel futuro, quando probabilmente acquisteremo al supermercato anche prodotti virtuali, come accade nel ‘Grocery store’: lo spazio è articolato come un punto vendita, all’interno del quale sono esposti sia prodotti fisici (alimentari e freschi) disposti su scaffali, sia prodotti virtuali, visibili su schermi. Viene mostrata un’esperienza di acquisto innovativa, allestita con tecnologia trasparente, che abilita una fruizione naturale. La tecnologia sta cambiando anche il mondo del lavoro, per questo Accenture ha ideato una sala dalla forma circolare e con tecnologia immersiva, dove vengono illustrate le nuove competenze protagoniste e le nuove professioni, con una forte attenzione nei confronti della diffusione della cultura digitale. Nell’hub non nascono solo le idee, ma possono diventare delle soluzioni nello spazio Envision: concepito non solo per mostrare, ma per far vivere l’innovazione, con focus sull’evoluzione del mercato verso l’Industria 4.0.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.