Carlo Carteri, Operations Director Meal Solutions Europe – BARILLA

Tags: barilla, carlo carteri, fabbrica futuro bologna 2014

Carteri

 

 

 

 

 

 

 

L’azienda

Barilla_LogoBarilla nasce nel 1877 a Parma, dove Pietro Barilla decide di aprire una piccola bottega di pane e pasta. La produzione, che inizialmente è di 50 kg di pasta al giorno, nel 1905 raggiunge già i 25 quintali.

Riccardo e Gualtiero – subentrati nella guida dell’azienda al fondatore Pietro – inaugurano il primo stabilimento, con 100 operai e la produzione di 80 quintali di pasta al giorno.

Nel 1936, l’ingresso in azienda di Pietro, figlio di Riccardo, segna l’avvio di una politica di espansione commerciale che punta a valorizzare l’immagine del marchio Barilla: si realizzano rilevanti investimenti tecnologici per migliorare la qualità dei prodotti e importanti campagne di comunicazione.

Nel 1952 Barilla cessa la produzione del pane per fare della pasta il proprio core business. Il successo è immediato: Barilla diventa leader di mercato in Italia per la pasta all’uovo e di semola.

Nel 1965 Barilla entra nel mercato dei prodotti da forno. Nel 1969 viene inaugurato a Pedrignano (PR) il più grande polo produttivo per la pasta al mondo.

In un clima economico e sociale caratterizzato da incertezza e pessimismo, nel 1971 Gianni e Pietro Barilla cedono la quota di maggioranza dell’azienda alla multinazionale statunitense WR Grace.

Nel 1975, per diversificare la produzione, nasce Mulino Bianco, la linea di prodotti da forno destinata a un grande successo.

Nel 1979 Pietro Barilla riacquista l’azienda e riavvia una strategia industriale e comunicativa di lungo periodo, con l’obiettivo di rilanciare il primo piatto all’italiana e di ampliare l’offerta bakery.

In dieci anni il fatturato decuplica, gli stabilimenti passano da 5 a 25, i dipendenti da 2.000 a 8.500 e Barilla diventa prima nel mercato della pasta in Europa.

Nel 1993 la guida dell’azienda passa ai figli Guido, Luca e Paolo.

Dopo l’acquisto di Pavesi (1992), Barilla avvia la propria espansione nei mercati europei e statunitensi attraverso altre importanti acquisizioni: Filiz, Misko, Wasa, Yemina, Vesta e Harry’s.

Negli stessi anni Barilla diventa leader nel mercato della pasta in USA.

Nel 2004 nasce Academia Barilla, un progetto finalizzato a promuovere e diffondere la conoscenza della cucina italiana nel mondo, difendere i nostri prodotti alimentari, ma anche a sostenere la gastronomia italiana attraverso investimenti e servizi per gli operatori.

Nel 2009 viene creato il Barilla Center for Food and Nutrition, centro di pensiero e proposte dall’approccio multidisciplinare impegnato nella promozione e nella condivisione dei temi legati alla nutrizione, all’alimentazione e all’ambiente nel mondo.

Nel 2012 Barilla apre a Parma un nuovo ed efficiente sughificio con le più avanzate tecnologie di produzione orientate all’eccellenza industriale per qualità e food safety.