Industria 4.0: digital roadmap per la Connected Factory

Tags: Cisco, connected factory, digital roadmap, Digital Transformation, industria 4.0

Industry 4.0 segna l’ingresso delle tecnologie digitali dentro il processo produttivo, nelle fabbriche e nei macchinari. Si tratta di un cambiamento profondo, una trasformazione verso il digitale che deve essere affronta dalle imprese per gradi, con una roadmap personalizzata e ben definita. Ed è ciò che propone Cisco, una digital roadmap che partendo dalla mappatura dello stato attuale, definisce le priorità di business, gli investimenti da pianificare e i singoli passi di questo percorso.

 

La vera innovazione di Industry4.0 sta quindi nell’effetto combinatorio di tante tecnologie digitali, al fine di definire soluzioni innovative. Gran parte di queste tecnologie riguardano direttamente Cisco, ed è per questo che l’azienda ha un ruolo fondamentale nel guidare la transizione, un percorso evolutivo di ottimizzazione e miglioramento verso una Connected Factory a prova di futuro.

 

È necessario che una azienda approcci questo percorso per fasi, coinvolgendo le diverse funzioni aziendali, da chi si occupa di ICT a chi gestisce le fabbriche e i macchinari.

 

Diventare una Connected Factory: percorso a step

 

La prima fase di questa Digital Roadmap prevede quindi l’assessment della infrastruttura del plant, spesso caratterizzata da Reti eterogenee non performanti e non sicure, nate e sviluppatesi in una fase storica nella quale la connettività fra i diversi macchinari e con l’esterno era meno rilevante.

 

Una volta conclusa questa fase di valutazione, vanno quindi introdotte soluzioni innovative che permettano al plant di diventare una Digital Factory a tutti gli effetti:

1. Factory Network per far comunicare le reti corporate e quelle di fabbrica, facendo convergere protocolli tipicamente industriali ed enterprise;

2. Factory wireless: un’infrastruttura wireless, unificata, altamente sicura e semplice da gestire che porta la mobilità in tutti i punti della fabbrica;

3. Factory Security: permette di strutturare un accesso sicuro e controllato alle risorse della fabbrica, con assegnazione di privilegi di accesso e delle risorse accessibili a ogni singolo utente, fornitore, manutentore.

 

Tutto ciò rappresenta le fondamenta sopra le quali implementare soluzioni innovative (Smart Logistic, Safety&Security, Factory Collaboration e Connected Machine, Fog Computing; Connected R&D, Machine retrofit  e altro ancora) che permettono di raggiungere business outcome specifici e ci proiettano verso la fase finale della nostra roadmap: una supply chain completamente digitalizzata.

Matteo Masi

Matteo Masi è Sales Specialist Digitization, Industry 4.0 di Cisco Italia

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.