Infor, l’intelligenza informatica per la manutenzione della fabbrica

Tags: Andrea Agostini, Asset Management, Infor, Infor EAM, Inver

Il caso Inver


Trasformare le attività manutentive da costo a business grazie a una gestione ottimale degli asset aziendali.
È perseguendo questo obiettivo che Inver, all’inizio del 2011, ha adottato un sistema per la gestione della manutenzione in grado di supportare anche un pieno governo delle risorse impiantistiche e del personale.
La scelta, su proposta della società di servizi locale SWAN, partner di Infor, è ricaduta sul sistema Infor EAM, un ‘gestionale’ ritenuto all’avanguardia sotto l’aspetto tecnologico, su cui è stato sviluppato il progetto di un sistema informativo di gestione della manutenzione in grado di rispondere alle specifiche esigenze aziendali e organizzative di Inver.
Infor EAM (Enterprise Asset Management) è un software studiato per migliorare la gestione e la manutenzione degli asset aziendali, mantenendoli in perfetta operatività, sicuri e affidabili, ottimizzare il processo decisionale e

Lo stabilimento Inver a Minerbio (BO)

Lo stabilimento Inver a Minerbio (BO)

valutare i dati per individuare le tendenze più importanti ed eventuali anomalie.
La gestione degli asseti in Inver svolge un ruolo strategico per il business dell’azienda. Oltre a espletare le specifiche funzionalità tradizionali, l’attività manutentiva presenta oltretutto particolari complessità derivanti dal settore di attività – quello delle vernici industriali in polvere e liquide – e dai rischi insiti nel tipo di prodotto che viene lavorato.
Per questo motivo, oltre alle classiche attività di manutenzione programmata e correttiva (o ‘a guasto’), Inver deve anche soddisfare con specifici interventi di manutenzione, con modalità e tempi previsti dalla legge, adempimenti normativi riguardanti il rispetto ambientale e la sicurezza degli impianti. L’Asset Management di Inver è chiamato a predisporre in tempi prestabiliti le operazioni di manutenzione, certificare e mappare tutti gli interventi, evidenziarli a posteriori, con i nomi dei responsabili, la descrizione dell’attività, le istruzioni operative e la registrazione dei dati normativi, legislativi e di qualità.

Il progetto
I tempi di implementazione del progetto basato su Infor EAM hanno richiesto un anno di lavori.
Dopo il kick off, con il disegno dei flussi di lavoro sono state rilevate aree di miglioramento per una ottimizzazione complessiva delle attività. Ultimato il disegno del nuovo sistema informativo di manutenzione, su Infor EAM sono stati caricati i dati storici di manutenzione, le informazioni e la documentazione relativa ai singoli asset produttivi, impianti, macchinari fino ai componenti più minuti dei singoli asset.
Un compito complesso, supportato dalla tecnologia informatica di Infor che è stata in grado di governare l’intero processo di manutenzione e gestione dei beni patrimoniali di un’azienda come Inver dove vengono prodotti milioni di chili di vernici liquide e in polvere, di diluenti e resine solventi.

Il ritorno dell’investimento
“Oggi possiamo analizzare i dati degli interventi effettuati, nel caso evidenziare quelli ripetuti sullo stesso equipment o su un suo componente, ricavandone informazioni utili per supportare decisioni relative a nuovi investimenti per la sicurezza, l’efficienza e il rinnovamento tecnologico degli impianti” spiega il responsabile dello stabilimento, Andrea Agostini, che ricorda anche come, al momento dell’introduzione di Infor EAM, la Direzione Aziendale di Inver ponesse l’attenzione sul ritorno dell’investimento realizzato. Sono stati quindi implementati alcuni indicatori che hanno permesso di monitorare la situazione e verificare nel tempo i miglioramenti ottenuti. Tra questi indicatori risultano il MTBF, che indica il tempo medio che intercorre tra i guasti, oppure il monitoraggio dei livelli di servizio come ad esempio il tempo massimo di evasione di un intervento, e altri indicatori orientati a comprendere se le attività sono state eseguite in modo conforme. Per ogni intervento vengono inseriti i codici che permettono di fare una analisi delle cause dei guasti allo scopo di identificare se ci sono delle ricorrenze e, in questi casi, per definire le politiche di riduzione dei guasti, sia attraverso interventi preventivi, sia attraverso interventi organizzativi.

http://www.inver.com/it/
http://it.infor.com/

 

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.