ptc-realtà-aumentata

La realtà aumentata per traghettare l’innovazione

Tags: digital twin, IoT, PTC, realtà aumentata

Paolo Delnevo

Paolo Delnevo

L’ultimo elemento che ancora deve essere considerato e implementato rispetto alle tecnologie della Digital transformation è la realtà aumentata (Augmented Reality, AR). Ancora ne sfuggono le immense potenzialità, ma fra i primi pioneristici approcci, PTC, società fornitrice di soluzioni tecnologiche per un mondo intelligente e connesso, a partire dal 2014, ha fatto della convergenza tra fisico e digitale il proprio asset portante, raggiungendo una convergenza quasi totale.

“La quarta rivoluzione digitale ha come fattore dirompente la velocità, sempre più difficile da gestire”, ha osservato Paolo Delnevo, Sales Vice President di PTC Italia. “Proprio per questa ragione diventa prioritario un aggiornamento delle strategie di prodotto, al fine di creare valore a partire dagli spunti della trasformazione”.

Amplificare la capacità cognitiva dell’uomo

Alla base dei trend digitali individuati dal Politecnico di Milano (rispetto ai quali PTC è presente in otto casi su 10) si trovano le tecnologie CAD e PLM, i quali necessitano di essere ripensati e riscritti, affinché siano pronti a gestire la nuova natura dei dati ricevuti. A detta del manager, “il focus principale è sulle PMI manifatturiere, all’interno delle quali risulta evidente come il PLM debba essere arricchito e completato dall’Internet of Things (IoT)”.

Proprio in quest’ottica PTC ha lanciato la sua Industrial Innovation Platform, che può vantare un vantaggio competitivo, dal momento che PCT è stato fra i primi a investire nell’Internet delle cose: “Intendiamo accompagnare le aziende attraverso la logica del journey, ovvero aiutare a comprendere come è possibile generare valore attraverso un percorso di innovazione, articolato in differenti aspetti con soluzioni per Smart manufacturing, per operation, per Smart city (per esempio, il progetto su Dubai) e per Service”.

Realtà aumentata al servizio del Made in Italy

Fabrizio Ferro

Fabrizio Ferro

La passione che da quasi 25 anni porta PTC a supportare il know how squisitamente italiano è sfociata nella creazione di un secondo ebook, Made in Italy con PTC, una raccolta di 18 storie di aziende che contribuiscono a dare lustro al nostro Paese: ”In PTC, con la nostra comprovata esperienza nell’aiutare le aziende di successo in tutto il mondo, comprendiamo perfettamente quali siano le sfide tipiche affrontate dall’ambiente imprenditoriale italiano e siamo in grado di fornire valore alle aziende, per aiutarle a competere con i concorrenti di tutto il mondo”, ha dichiarato con orgoglio Delnevo.

Le testimonianze collezionate si collocano perfettamente in linea con la linea adottata da PTC che, come sostiene Fabrizio Ferro, Director Presales, presenta le potenzialità delle proprie soluzioni “attraverso la logica del proof of concept”: “Il primo passaggio fondamentale è far comprendere alle imprese le applicazioni d’uso; segue poi il tema delle tempistiche per l’implementazione e degli strumenti necessari. Una volta mostrata rapidità e semplicità di utilizzo, i benefici delle nostre soluzioni non possono che apparire evidenti”.

Proprio in questa prospettiva, la tecnologia di realtà aumentata di ThingWorx Studio si prefigge di ridurre a zero la distanza cognitiva, al punto che la AR potrà essere utilizzata anche per il training, mostrandosi così in grado di sostituire i tradizionali manuali utente e le istruzioni tecniche di servizio.

 

Per approfondire le altre novità emerse durante la convention, leggi il numero di Gennaio-Febbraio di Sistemi&Impresa.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Veronica Pastaro

Veronica Pastaro, laureata in Cultura e Storia del Sistema Editoriale, è redattrice della casa editrice Este. Dopo aver conseguito il master di II livello Professione Editoria Cartacea e Digitale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ha collaborato con testate sportive online e piccole case editrici librarie.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.