La rivoluzione del 5G nelle aziende, l’Italia si adegua alla banda larga

| Silvia Perugi |

Velocità di flusso dei dati di decine di megabit al secondo, centinaia di migliaia di connessioni simultanee garantite per Reti di grandi dimensioni, copertura migliorata, efficienza dei segnali potenziata e tempo di latenza significativamente ridotto (con esso si misura la velocità di risposta a un dato segnale da parte di un sistema).

Sono le principali caratteristiche dello standard 5G, la nuova generazione di connettività che si prepara a sostituire il 4G, e che in Italia dovrebbe diventare operativa a partire dal 2020.

Una rivoluzione per gli utenti privati che ne fanno un uso residenziale, ma soprattutto per le aziende del comparto industriale, che ne potranno sfruttare al massimo le potenzialità. Dalla Robotica alla Logistica, dal controllo a distanza con visuale immersiva 3D agli interventi da remoto con effetti in tempo reale.

Con il 5G tutte le Piccole e medie imprese che per motivi di copertura di Rete, finora ne erano rimaste escluse, potranno entrare nell’era della banda ultralarga, ampliando la gamma dei servizi offerti, ma soprattutto massimizzando la qualità, la velocità e l’efficienza di quelli normalmente resi.

I benefici del 5G per le imprese

Secondo un recente studio, condotto dal Capgemini Research Institute, 5G in Industrial Operations: how Telcos and Industrial companies stand to benefit, dopo il Cloud computing, il 5G rappresenta per le aziende l’acceleratore fondamentale lungo il cammino della Digital transformation. Dall’analisi, che ha coinvolto 800 dirigenti di società del settore industriale e 150 manager del comparto delle telecomunicazioni sparsi in 12 Paesi, è emerso il chiaro interesse delle aziende verso questa tecnologia, considerata versatile e affidabile, e ciò si traduce nell’intenzione di implementarla immediatamente non appena sarà disponibile sul mercato.

L’articolo integrale è pubblicato sul numero di Ottobre 2019 di Sistemi&Impresa.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Share on FacebookShare on TwitterShare on LinkedinShare on Pinterest

FabbricaFuturo è il progetto di comunicazione rivolto a tutti gli attori del mercato manifatturiero (responsabili delle direzioni tecniche, imprenditori e direzione generale, responsabili organizzazione e HR) che ha l’obiettivo di mettere a confronto le idee, raccontare casi di eccellenza e proporre soluzioni concrete per l’azienda manifatturiera di domani.

Nasce nel 2012 dalla rivista Sistemi&Impresa come reazione alla crisi finanziaria del 2011. Negli anni il progetto è cresciuto significativamente, parallelamente alla definizione di politiche pubbliche in ambito industria 4.0 (Piano Calenda e successivi).
Oggi FabbricaFuturo affronta i temi legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per offrire alle aziende gli strumenti per affrontare le sfide nella fabbrica di domani.

Contatti

ESTE – Edizioni Scientifiche Tecniche Europee Srl

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
P.IVA: 00729910158
TEL: 02 91 43 44 00

Per informazioni commerciali:
commerciale@este.it
Cookie Policy | Privacy Policy

Iscriviti alla Newsletter