Valle Spluga

Controllo della filiera: Valle Spluga punta sull’innovazione tecnologica con Derga e SAP

Tags: Derga Consulting, erp, SAP, valle spluga

È una lunga storia quella che appartiene a Valle Spluga e che ruota intorno al territorio e alla tradizione, le due parole chiave per leggere i primi 50 anni di questa azienda agricola della Valchiavenna. Dal 1967 Valle Spluga si dedica direttamente all’allevamento, alla macellazione, alla distribuzione e commercializzazione del Galletto, reso celebre dagli spot televisivi degli Anni 70 e 80.

Da tre anni alla guida dell’impresa familiare con sede a Gordona (in provincia di Sondrio) c’è Dante Milani, nipote dell’omonimo fondatore, che ha voluto intraprendere un importante piano di investimenti per realizzare una piattaforma tecnologica scalabile e interconnessa che, da un lato fosse in grado di supportare i piani di crescita dell’azienda anche su mercati internazionali, dall’altro garantisse una trasparenza totale sui processi produttivi, ovvero una assoluta sicurezza alimentare, nei confronti del consumatore finale. Un caso di eccellenza nel panorama agricolo e avicolo europeo, perché l’azienda è capace di controllare su un’unica piattaforma digitale il 100% della sua filiera, tuttora di proprietà (dagli allevamenti alla logistica primaria) per sfruttare al meglio i dati raccolti nell’intero ciclo produttivo.

Dopo un’attenta selezione delle diverse soluzioni disponibili sul mercato, Valle Spluga ha deciso di affidarsi al gestionale di SAP, la multinazionale europea per la produzione di software ERP (Enterprise Resource Planning), con il supporto di Derga Consulting, leader nelle soluzioni per le piccole e medie imprese basate sul gestionale SAP.

È stato quindi implementato in azienda il modello preconfigurato e certificato “Process Driven SAP for Food&Beverage” sviluppato da Derga Consulting e basato su ERP SAP, che permette di avere una visione immediata dei principali processi coinvolti, dando risposte certe in tempi rapidi alle esigenze di pianificazione della produzione, tracciabilità e rintracciabilità, distribuzione, vendita, gestione delle provvigioni agenti e delle campagne promozionali. Il tutto personalizzato e calato sulla complessa ed articolata realtà Valle Spluga.

Controllo della filiera: raccolta ed elaborazione dei dati in un unico gestionale

Dati gestionaleIl risultato è il totale controllo sotto un unico gestionale dei cinque business di filiera: allevamenti riproduttori, incubatoio, allevamento galletti, lavorazione carni, logistica.
Il software raccoglie i dati che arrivano dalla pulcinaia riproduttori, dai centri di allevamento a terra dei riproduttori e dall’incubatoio, quindi li passa alle fattorie di allevamento a terra dei galletti e al reparto di lavorazione delle carni, per arrivare alla flotta di autocarri frigoriferi propri per la distribuzione del prodotto finito.

Grazie alla formazione effettuata in azienda da Derga Consulting sull’uso dell’ERP, le attività funzionali coinvolte nel processo di digitalizzazione sono diventate anche altre: amministrazione e finanza, controllo di gestione, vendite, spedizioni, fatturazione, pianificazione e controllo della produzione, logistica, acquisti e  ciclo passivo.

Il vantaggio principale di questo sistema gestionale è quello di permettere all’azienda di controllare ogni fase della filiera con facilità e rapidità, reperendo i dati in modo più efficace e integrando tutti i processi in un unico software. Questo controllo capillare consente poi di innalzare il livello di qualità dei prodotti, gestire in maniera più efficiente la distribuzione sui diversi mercati di interesse e avere una visione in tempo reale dell’andamento complessivo del business.

Nuove sfide tecnologiche per l’espansione del business e qualità garantita

Lo sviluppo futuro di Valle Spluga non può prescindere da alcuni fattori principali quali: l’accesso a scenari commerciali sempre più complessi nazionali e internazionali; l’ampliamento della profondità dell’offerta attraverso nuovi prodotti; la gestione di nuovi processi produttivi per rispondere al meglio alle esigenze del mercato; l’apertura di nuovi stabilimenti; l’adeguamento dei processi di approvigionamento ai nuovi obiettivi.

La nuova sfida tecnologica è quella dell’introduzione di sistemi di Internet of Things (IoT) nei principali processi della filiera produttiva. “Per tracciare l’intera catena di produzione dal mangime al consumatore finale, e per tenere sotto controllo in ogni momento la qualità, era necessaria una piattaforma tecnologica interconnessa che ci consentisse di ottenere un ‘passaporto 4.0’ di prodotto”, spiega Milani, che continua: “Consideriamo l’innovazione tecnologica il volano adeguato per traghettare i nostri valori, quali l’attenzione al territorio (l’azienda utilizza diverse fonti di energia rinnovabili), la tradizione e l’artigianalità verso una presenza più estesa sui mercati esteri”.

La soluzione “Process Driven SAP for Food&Beverage” sviluppata da Derga e implementata in Valle Spluga si distingue per la semplificazione dei processi di tracciabilità e rintracciabilità e per una gestione logistica puntuale e precisa. Tutto ciò ha contribuito a un sostanziale miglioramento delle diverse attività relative ai controlli dei costi di produzione.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.