La relazione al tempo dei robot

Tags: relazione, robot, Sinfo One, soluzioni

Un cliente è soddisfatto solo dopo la risoluzione del suo problema. Un’affermazione che potrebbe apparire scontata, ma l’approfondimento dedicato al Marketing 4.0 che pubblichiamo impone qualche riflessione.

La risoluzione dei problemi prevale rispetto alla customer satisfaction e le aziende devono elaborare e gestire ‘soluzioni’. Il ‘problema’ sta dunque a monte dell’esigenza: bisogna saperla individuare ed essere in grado di proporre soluzioni efficaci, in tempi rapidi. Un atteggiamento ‘reattivo’ che per manifestarsi richiede un mix di conoscenze, tecnicismi, creatività e cultura.

Il numero di Luglio-Agosto 2017 Sistemi&Impresa è dedicato a Sinfo One e, dalle testimonianze raccolte, possiamo affermare che la software house di Parma sembra avere bene appreso la lezione dell’autore del nostro articolo. L’azienda prosegue nel suo percorso di crescita costante e il successo è da ricercare nella capacità di ‘ascoltare’ i propri clienti, non solo per proporre soluzioni utili alla crescita ma, soprattutto, per individuare le leve giuste, in grado di abilitare un cambiamento.

Proporre una soluzione non è tutto, importante è farla “decollare”, ci dice Paola Pomi, Direttore Generale dell’azienda di famiglia, e sapere individuare le innovazioni, magari ancora inesplorate per alcuni settori, ma che possono rivelarsi efficaci in altri contesti. Un esercizio sfidante, che presuppone il lavoro di un team portatore di un bagaglio culturale che possa fare affidamento su conoscenze sia verticali sia diffuse su altri comparti. E un gruppo di lavoro con queste caratteristiche in Sinfo One c’è. Stima, amicizia, affinità culturale, stessa mentalità, competenze, capacità, supporto nei percorsi di crescita: questi alcuni dei termini usati dai clienti per descrivere la relazione con l’azienda. E il punto chiave è proprio la relazione, che si traduce nella capacità del team Sinfo One di costruire un rapporto basato sulla fiducia. Questo fa vincere l’azienda, anche sui mercati internazionali.

Significativa la testimonianza dell’Amministratore Delegato di Tönnies, il quarto produttore mondiale di carni, che ha ottimizzato la gestione delle unità produttive grazie alla consulenza di Sinfo One. Il manager tedesco, in visita in Italia presso aziende alimentari clienti della famiglia Pomi, è rimasto colpito dalla qualità delle relazioni instaurate, oltre che naturalmente dall’efficienza produttiva. Che però è passata quasi in secondo piano di fronte a dinamiche all’interno delle quali ‘sfuma’ il confine tra cliente e fornitore.

Il CIO di Calligaris considera i “ragazzi di Sinfo One” parte del team, mentre l’Amministratore Delegato di Molino Grassi sottolinea come le due aziende siano unite da un’intensa affinità culturale. Riporto queste dichiarazioni in un momento nel quale la robotica pare attentare al lavoro dell’uomo.

Certamente ci sono lavori che spariranno soppiantati dalla robotica. Ma stanno nascendo nuove professioni che non esistevano fino a qualche anno fa, pensiamo al Data Scientist, allo sviluppatore di app, al gestore di servizi cloud. Le macchine hanno bisogno dell’uomo
e il futuro che abbiamo davanti sarà una grande opportunità per tutti coloro i quali, come i manager di Sinfo One, hanno la capacità di costruire relazioni di valore.

Chiara Lupi

Chiara Lupi ha collaborato per un decennio con quotidiani e testate focalizzati sull’innovazione tecnologica e il governo digitale. Nel 2006 sceglie di diventare imprenditrice partecipando all’acquisizione della ESTE, casa editrice storica specializzata in edizioni dedicate all’organizzazione aziendale, che pubblica le riviste Sistemi&Impresa, Sviluppo&Organizzazione e Persone&Conoscenze. Dirige Sistemi&Impresa e pubblica dal 2008 su Persone&Conoscenze la rubrica che ha ispirato il libro uscito nel 2009 Dirigenti disperate e Ci vorrebbe una moglie pubblicato nel 2012.Le riflessioni sul lavoro femminile hanno trovato uno spazio digitale sul blog www.dirigentidisperate.it. Nel 2013 insieme con Gianfranco Rebora e Renato Boniardi ha pubblicato Leadership e organizzazione. Riflessioni tratte dalle esperienze di ‘altri’ manager.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.