Nuova TCM punta sulla fabbrica intelligente con Derga e SAP

Tags: derga, fabbrica, nuova tcm, SAP

Monitorare le attività all’interno della fabbrica in modo più intelligente, sfruttando le opportunità dell’innovazione e della trasformazione digitale: è questo l’obiettivo di Nuova TCM, azienda di Gradara (in provincia di Pesaro e Urbino) attiva nel settore dei macchinari e dei componenti meccanici di precisione.
A supportare l’impresa – che conta 122 dipendenti e un fatturato di 22 milioni di euro – nel percorso di innovazione è stata Derga Consulting, società di consulenza che da oltre 20 anni supporta le aziende nel processo di innovazione e digitalizzazione proponendo soluzioni basate sulla tecnologia SAP di ultima generazione.

Con lo scopo di gestire in modo completo i processi di raccolta dati da campo e analizzare l’efficienza dei macchinari, a luglio 2018 Derga ha implementato all’interno di Nuova TCM il modulo SAP MII (Manufacturing Integration & Intelligence) che permette di sincronizzare le operazioni di produzione con la gestione operativa dei processi aziendali e la standardizzazione dei dati.

Grazie al modulo SAP MII implementato con un modello preconfigurato di Derga, l’azienda ottiene una risposta integrata all’avanzamento della produzione con un rilevamento dei dati direttamente dagli impianti produttivi, una storicizzazione degli stessi in un database locale e il trasferimento di quella quota parte di dati di interesse per l’avanzamento della produzione secondo le logiche di SAP.

In pratica funziona come Hub di dati tra SAP ERP e applicazioni operative, come un sistema semplificato di esecuzione di produzione e fornisce strumenti di analisi e di workflow per identificare i problemi nel processo produttivo.

Valutazione più precisa ed efficiente

“L’applicazione consente di integrare i dati della fabbrica con la gestione della produzione e degli acquisti”, spiega Chiara Andreani, Managing Director di Nuova TCM. “In questo modo, l’azienda può valutare in modo più preciso ed efficiente tutti i flussi produttivi, ottenendo un maggiore controllo della fabbrica e con la possibilità di prevenire eventuali errori”.

“Il nuovo sistema MES nativamente integrato con SAP ci consente di rilevare le attività causalizzate uomo dirette e indirette con precisione e con una gestione dello strumento di rilevazione molto semplice e preconfigurata in tutte le sue variabili, che nel caso di TCM sono molte”.

Tra i vantaggi del modulo SAP MII c’è innanzitutto l’univocità delle operazioni: prendendo i dati direttamente dalle macchine, si può evitare la duplicazione dello stesso lavoro su sistemi differenti, con un risparmio di tempo e una certezza del dato. Proprio la correttezza del dato, confrontabile e presente su più sistemi, è un altro vantaggio importante dell’applicazione. Dal punto di vista dell’analisi, acquisendo i dati dei vari sistemi in un unico database è possibile avere delle reportistiche complete rispetto all’interrogazione in sistemi distinti.

“Ciò comporta un’evoluzione degli strumenti di monitoraggio in chiave 4.0 con un controllo più capillare e preciso dei dati della fabbrica”, precisa Andreani. La piattaforma estensibile consente un rapido adattamento a qualsiasi processo di produzione. A questa caratteristica distintiva si aggiungono quelle di integrazione, intelligenza e innovazione. Il progetto, della durata di sette mesi, proietta Nuova TCM verso nuove logiche di smart production.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.