Talentia Software: il performance management come non si era mai visto

Tags: business intelligence, performance management, software

Talentia Software annuncia la più recente versione del noto strumento software dedicato all’attività di Corporate Performance Management. Talentia CPM, la piattaforma modulare che integra i processi strategici dell’azienda come Budget e Reporting, Pianificazione finanziaria, oltre alla stesura del bilancio consolidato civilistico e gestionale, si caratterizza da tempo per la sua completezza funzionale e per la sua flessibilità. La piattaforma è infatti dotata di pre-parametraggi che ne facilitano l’installazione, di un front end in Excel e di funzionalità di Business Intelligence, è inoltre multilingua, è Web, e si interfaccia rapidamente con i più diffusi sistemi di contabilità ed ERP. Forte di queste caratteristiche già consolidate, la versione 6.4, che verrà presentata ufficialmente il 3 ottobre 2013 in occasione della settima edizione della Customer Conference di Talentia Software, si arricchisce di un importante aggiornamento: il modulo e-Collect.

Nella nuova release il modulo eCollect rappresenta uno degli aggiornamenti più importanti, mentre vengono potenziate anche le funzionalità del modulo eShareholding. 

L’introduzione del modulo e-Collect risulta di particolare importanza perché permette di automatizzare la fase di raccolta dati, la mappatura degli indicatori, il controllo e l’alimentazione dei pacchetti dei diversi rapporti finanziari consolidati dell’azienda, con il caricamento dei dati utente attraverso il Web.

Normalmente, nei progetti di CPM, la problematica maggiore riguarda l’aspetto di caricamento dei dati a sistema” spiega Fabrizio Viganò, CPM Project Manager di Talentia Software. “La difficoltà tecnica è relativa al fatto che i codici dei conti che sono presenti in un sistema di CPM non sono gli stessi che si trovano nei sistemi in cui vengono prelevati i dati (ad esempio la contabilità). In questo contesto è necessario creare una mappatura tra il conto d’origine e il conto di destinazione in file extra-sistema, così da avere una procedura in grado di leggere la corrispondenza tra i codici. Il valore aggiunto di e-Collect è dunque quello di creare degli ambienti interni al sistema dove viene creata la mappatura”.

 

I benefici

Tale capacità di e-Collect comporta innumerevoli vantaggi. Innanzitutto, consente ai diversi dipartimenti finanziari di decentralizzare il processo di raccolta e di conversione di tutti i dati relativi a contabilità, ERP, salari o ad altre soluzioni di business ma, al contempo, permette al controller della holding di verificare come ogni filiale ha svolto il lavoro. In secondo luogo, grazie al caricamento all’interno del sistema delle mappature dei conti è possibile risalire al dettaglio dei vari importi che sono entrati nel singolo conto, con una visibilità sui numeri molto forte.

Si può ottenere un vero e proprio ‘zoom verso i dati di origine’, così da comprendere meglio le norme di trasformazione associate al caricamento per una rapida identificazione della coerenza dei dati sia a livello locale sia a livello centrale” continua Viganò.

Non da ultimo, e-Collect garantisce una cronologia completa dei diversi caricamenti e consente la piena tracciabilità dei dati caricati nel sistema CPM.

In Talentia CPM gioca un ruolo di primaria importanza anche il modulo e-Shareholding, già introdotto nella precedente versione e qui potenziato nelle sue funzionalità. Si tratta di un pratico modulo che permette di definire automaticamente l’area di consolidamento partendo dal portafoglio titoli.

Le funzionalità offerte da e-Shareholding permettono cioè ai gruppi in possesso di un numero elevato di partecipazioni e con strutture articolate, di calcolare velocemente le percentuali di controllo garantendo, allo stesso tempo, la tracciabilità trasparente e precisa di ogni variazione di capitale.

 

www.talentia-software.it

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.