L’industria chimica e l’economia circolare

Vito Casarano Technoacque

Come noto, l’industria consuma ingenti risorse idriche, che vengono necessariamente trattate. Le aziende chimiche intervengono in questo processo, occupandosi anche del loro smaltimento o riciclo. Le acque reflue, infatti, si possono riutilizzare ancora per usi industriali (per gli impianti antincendio), civili (pulizia dei centri urbani) o agricoli (irrigare i campi).

In questa puntata l’ingegnere Vito Casarano, Amministratore Unico di Technoacque, ci racconta quale ruolo può giocare l’industria chimica nell’economia circolare, presentandoci anche il nuovo impianto di affinamento di Fasano Forcatella (BR). Il progetto, tra i primi in Europa, intercetta le acque del depuratore comunale e (dopo averle ri-affinate) le distribuisce a 50 aziende agricole.

Chimica, economia circolare, industria manifatturiera, Technoacque, Vito Casarano

FabbricaFuturo è il progetto di comunicazione rivolto a tutti gli attori del mercato manifatturiero (responsabili delle direzioni tecniche, imprenditori e direzione generale, responsabili organizzazione e HR) che ha l’obiettivo di mettere a confronto le idee, raccontare casi di eccellenza e proporre soluzioni concrete per l’azienda manifatturiera di domani.

Nasce nel 2012 dalla rivista Sistemi&Impresa come reazione alla crisi finanziaria del 2011. Negli anni il progetto è cresciuto significativamente, parallelamente alla definizione di politiche pubbliche in ambito industria 4.0 (Piano Calenda e successivi).
Oggi FabbricaFuturo affronta i temi legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), per offrire alle aziende gli strumenti per affrontare le sfide nella fabbrica di domani.

Contatti

ESTE – Edizioni Scientifiche Tecniche Europee Srl

Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
P.IVA: 00729910158
TEL: 02 91 43 44 00

Per informazioni commerciali:
commerciale@este.it
Cookie Policy | Privacy Policy

Iscriviti alla Newsletter